EDITORIALE: Gli incendi boschivi stanno cambiando: cambiamo le strategie per governarli

Se non ci fossero le foreste non ci sarebbero gli incendi boschivi, il problema sarebbe risolto all’origine, e non dovremmo più confrontarci con incendi drammatici come quelli del giugno 2017 in Portogallo, o come quelli che stanno divampando in tutta Italia in questo luglio di fuoco. Tuttavia, non potendo rinunciare alle foreste e ai loro servizi fondamentali (protezione del suolo, biodiversità, turismo, energia, fornitura di materia prima rinnovabile) dobbiamo necessariamente confrontarci con il fuoco nei sistemi forestali e imparare a governare questo fenomeno partendo dalle sue radici, ovvero dalla conoscenza e dalla gestione dei boschi, delle foreste e delle altre terre boscate in dinamica evoluzione ed interazione con gli spazi rurali. Solo in questo modo potremo mitigare gli effetti di una nuova generazione di incendi. Continua a leggere EDITORIALE: Gli incendi boschivi stanno cambiando: cambiamo le strategie per governarli

EDITORIALE: A proposito delle valutazioni dei progetti FIRB e MIUR

C’è qualcosa di “suggestivo” nelle valutazione dei progetti FIRB e MIUR-COFIN.

Giunge notizia di progetti che hanno conseguito valutazioni ben superiori a 90/100, e che sono stati esclusi. Motivo? I progetti ammessi hanno conseguito la valutazione di 100/100 o pochissimo meno. Continua a leggere “EDITORIALE: A proposito delle valutazioni dei progetti FIRB e MIUR”

EDITORIALE: Quando si dice degli effetti del “Climatic Change”…

Secondo il testo di una legge recentemente promulgata dalla Regione Puglia, sembrerebbe che questo territorio sia interessato da caduta di “valanghe” (L.R. 12/2012, art. 2, comma 1, subcomma 2: “Gli interventi di trasformazione del bosco sono vietati, fatte salve le autorizzazioni rilasciate dagli enti preposti attraverso un procedimento unico teso alla semplificazione della procedura, coordinato dal competente Servizio foreste, compatibilmente con la conservazione della biodiversità, con la stabilità dei terreni, con il regime delle acque, con la difesa dalle valanghe e dalla caduta dei massi, con la tutela del paesaggio, con l’azione frangivento”), forse precoce effetto del cambiamento climatico in atto!

Continua a leggere “EDITORIALE: Quando si dice degli effetti del “Climatic Change”…”

HIGHLIGHTS: Un test dell’ipotesi della successione ecologica usando una serie temporale di 55 anni per 361 soprassuoli della foresta boreale

Titolo originale: A test of ecological succession hypotheses using 55-year time-series data for 361 boreal forest stands Autori: Han Y. H. Chen, Anthony R. Taylor Global Ecology and Biogeography (2012) vol. 21 (4), pp. 441- 454 – doi:  10.1111/j.1466-8238.2011.00689.x L’ipotesi della successione ecologica rappresenta uno degli argomenti più dibattuti in ecologia forestale. Usando una lunga serie di dati da foto aeree e rilievi a terra su 361 popolamenti forestali nella foresta boreale canadese, questo studio dimostra, diversamente da ricerche precedenti, che il fattore tempo, a partire da un evento di disturbo su un soprassuolo, non costituisce un predittore efficace della … Continua a leggere HIGHLIGHTS: Un test dell’ipotesi della successione ecologica usando una serie temporale di 55 anni per 361 soprassuoli della foresta boreale

HIGHLIGHTS: Risposta complessa del ciclo forestale dell’azoto al cambiamento climatico

Titolo originale: Complex response of the forest nitrogen cycle to climate change Autori: Susana Bernal, Lars O. Hedin, Gene E. Likens, Stefan Gerber, Don C. Buso PNAS, vol. 109, pp. 3406-3411, February 2012 – doi: 10.1073/pnas.1121448109 Ancora un risultato importante dal classicissimo esperimento del bacino di Hubbard Brook Experimental Forest, US. L’analisi di dati pluridecennali sul bilancio e l’esportazione dell’azoto  dimostra che le variazioni climatiche spiegano solo parzialmente i cambiamenti osservati. Almeno il 50% della variazione dell’esportazione di N può essere attribuita ai tagli rasi effettuati nel bacino all’inizio del secolo scorso. Il lavoro dimostra che vicende storiche anche lontane possono … Continua a leggere HIGHLIGHTS: Risposta complessa del ciclo forestale dell’azoto al cambiamento climatico

HIGHLIGHTS: Il tasso di rilascio del carbonio del permafrost in condizioni di aerobiosi e anaerobiosi e il potenziale effetto sul clima

Titolo originale: The rate of permafrost carbon release under aerobic and anaerobic conditions and its potential effects on climate Autori: Hanna Lee, Edward A. G. Schuur, Kanika S. Inglett, Martin Lavoie,, Jeffrey P. Chanton Global Change Biology (2012) vol. 18 (2), pp. 515- 527 – doi: 10.1111/j.1365-2486.2011.02519.x Il carbonio immagazzinato nel suolo costantemente gelato (permafrost) è labile e  lo scongelamento del permafrost  può rappresentare un aspetto di enorme importanza in rapporto agli scambi di carbonio fra ecosistemi terrestri e atmosfera. Attraverso un approccio sperimentale, in questo studio si dimostra come il rilascio del carbonio stoccato nel permafrost possa dipendere, indipendentemente dalla … Continua a leggere HIGHLIGHTS: Il tasso di rilascio del carbonio del permafrost in condizioni di aerobiosi e anaerobiosi e il potenziale effetto sul clima

HIGHLIGHTS: Aumento della respirazione globale del suolo associato alla temperatura

Attraverso un’analisi combinata di misure di respirazione del suolo effettuate in oltre un migliaio di stazioni sparse in tutto il mondo e di record climatici ad alta risoluzione spaziale gli autori di questo lavoro stimano che il flusso respiratorio integrato a scala globale nel 2008 è superiore di… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Aumento della respirazione globale del suolo associato alla temperatura

HIGHLIGHTS: Contributo del vapor d’acqua stratosferico alle variazioni decennali del tasso di riscaldamento globale

A riprova di quanto il clima sia un sistema complesso con molti fattori che interagiscono, esce oggi su Science un articolo in cui si mette in evidenza come la riduzione del 10% della concentrazione stratosferica di vapor d’acqua dal 2000 in avanti abbia contribuito a determinare la riduzione del ta… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Contributo del vapor d’acqua stratosferico alle variazioni decennali del tasso di riscaldamento globale