HIGHLIGHTS: Il tasso di rilascio del carbonio del permafrost in condizioni di aerobiosi e anaerobiosi e il potenziale effetto sul clima

Titolo originale: The rate of permafrost carbon release under aerobic and anaerobic conditions and its potential effects on climate Autori: Hanna Lee, Edward A. G. Schuur, Kanika S. Inglett, Martin Lavoie,, Jeffrey P. Chanton Global Change Biology (2012) vol. 18 (2), pp. 515- 527 – doi: 10.1111/j.1365-2486.2011.02519.x Il carbonio immagazzinato nel suolo costantemente gelato (permafrost) è labile e  lo scongelamento del permafrost  può rappresentare un aspetto di enorme importanza in rapporto agli scambi di carbonio fra ecosistemi terrestri e atmosfera. Attraverso un approccio sperimentale, in questo studio si dimostra come il rilascio del carbonio stoccato nel permafrost possa dipendere, indipendentemente dalla … Continua a leggere HIGHLIGHTS: Il tasso di rilascio del carbonio del permafrost in condizioni di aerobiosi e anaerobiosi e il potenziale effetto sul clima

HIGHLIGHTS: Codominanza e successione nellle dinamiche forestali: il ruolo delle differenze interspecifiche nella trasmissività della chioma

 La coesistenza di specie forestali con simili caratteristiche ecologiche pone interessanti quesiti scientifici, sia sul piano teorico, in relazione all’apparente violazione del principio di esclusione competitiva, sia sul piano applicativo, in rapporto alla comprensione dei meccanismi che consenton… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Codominanza e successione nellle dinamiche forestali: il ruolo delle differenze interspecifiche nella trasmissività della chioma

HIGHLIGHTS: Nelle foreste temperate la ricchezza di specie arboree stimola la produttività attraverso una stretta complementarietà fra le specie

Si tratta di uno dei primi lavori in cui si tenta di stabilire, in una lunga prospettiva temporale, un legame fra la biodiversità dell’ecosistema forestale e il suo funzionamento. Attraverso simulazioni condotte con un modello successionale (ForClim v2.9.6) quest’interessante studio esplora la relaz… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Nelle foreste temperate la ricchezza di specie arboree stimola la produttività attraverso una stretta complementarietà fra le specie

HIGHLIGHTS: Ricostruzione e attribuzione del sink di carbonio delle foreste Europee fra il 1950 e il 2000

E’ noto da recenti lavori che nella seconda metà del secolo scorso (1950-2000) le foreste europee hanno manifestato tassi elevati di crescita e hanno rappresentato un’importante sink per il carbonio atmosferico. Questo lavoro approccia, usando un modello di processo (ORCHIDEE-PM), il problema dell’a… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Ricostruzione e attribuzione del sink di carbonio delle foreste Europee fra il 1950 e il 2000

HIGHLIGHTS: Relazioni fra produttività primaria netta, nutrienti e clima nella foresta tropicale pluviale: un’analisi pan-tropicale

Il controllo ambientale della produttività primaria netta (NPP) nella foresta tropicale rappresenta uno degli snodi scientifici più importanti ai fini della previsione delle capacità degli ecosistemi terrestri di assorbire attivamente l’anidride carbonica atmosferica. A tutt’oggi il quadro conosciti… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Relazioni fra produttività primaria netta, nutrienti e clima nella foresta tropicale pluviale: un’analisi pan-tropicale

HIGHLIGHTS: Meccanismi dei cambiamenti con l’età della produttività forestale: influenza di cambiamenti fisiologici e successionali

Si tratta di un’ulteriore e rilevante indagine sui meccanismi che determinano il declino, con l’età, della produttività primaria netta (NPP) delle foreste. Il punto è di grande interesse al fine di ridurre le incertezze nella previsione degli effetti del cambiamento climatico sulle potenzialità di a… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Meccanismi dei cambiamenti con l’età della produttività forestale: influenza di cambiamenti fisiologici e successionali

HIGHLIGHTS: Turnover dell’azoto nella lettiera e nelle radici fini di acero saccarino

Si tratta di un’interessante ricerca sul turnover dell’azoto, inquadrata all’interno di uno studio di lungo termine sugli effetti delle deposizioni azotate in una foresta temperata dominata da acero saccarino. Attraverso appplicazioni di azoto marcato (15N) e sua successiva determinazione nel corso … Continua a leggere HIGHLIGHTS: Turnover dell’azoto nella lettiera e nelle radici fini di acero saccarino

HIGHLIGHTS: L’importanza della sostanza organica disciolta nel bilancio del carbonio di una foresta temperata di pino silvestre

La ricerca fornisce un contributo alla stima del bilancio del carbonio degli ecosistemi forestali, mettendo in evidenza che, in una foresta di pino silvestre della regione temperata, il flusso del carbonio organico disciolto (dissolved organic carbon DOC) arriva a rappresentare in media il 10% della… Continua a leggere HIGHLIGHTS: L’importanza della sostanza organica disciolta nel bilancio del carbonio di una foresta temperata di pino silvestre

HIGHLIGHTS: L’effetto di stimolo della CO2 sulla produttività forestale è limitata dalla disponibilità di azoto

L’articolo riporta i risultati di un esperimento FACE (free air carbon enrichment) durato 11 anni su Liquidambar styraciflua. L’aumento della produttività primaria netta (NPP) è risultato elevato (fino al 24% in più) nei plot esposti ad alta CO2 (500 ppm) rispetto al controllo, ma è progressivamente… Continua a leggere HIGHLIGHTS: L’effetto di stimolo della CO2 sulla produttività forestale è limitata dalla disponibilità di azoto

HIGHLIGHTS: Modellizazione dei disturbi naturali negli ecosistemi forestali: una rassegna

Si tratta di una interessante review che fa il punto sulla capacità di rappresentare, attraverso l’uso di modelli quantitativi, i processi naturali di disturbo negli ecosistemi forestali e le dinamiche ad essi conseguenti, con l’obbiettivo di produrre strumenti di supporto per le decisioni gestional… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Modellizazione dei disturbi naturali negli ecosistemi forestali: una rassegna

HIGHLIGHTS: Sui vantaggi differenziali delle querce decidue e sempreverdi nella foresta mediterranea: una prospettive in termini di flussi

Querce decidue e querce sempreverdi in ambiente mediterraneo fanno un uso simile delle riorse, in termini di assimilazione del carbonio e di uso dell’acqua. E’ questa la principale conclusione di un studio basato sulla misura pluriennale dei flussi con metodo eddy covariance condotto in 5 siti domin… Continua a leggere HIGHLIGHTS: Sui vantaggi differenziali delle querce decidue e sempreverdi nella foresta mediterranea: una prospettive in termini di flussi

HIGHLIGHTS: 350 anni di ricostruzione degli incendi da anelli legnosi nella foresta vergine di Bialowieza in Polonia: implicazioni per la storia degli incendi nelle foreste di pianura dell’Europa centrale

Viene presentata una ricostruzione ad alta risoluzione temporale, dai giorni nostri fino a metà del XVII secolo, degli incendi nella foresta di Bialowieza in Polonia, mediante l’analisi delle cicatrici da fuoco ossservate in anelli legnosi di vecchi individui e ceppaie di pino silvestre. I dati dimo… Continua a leggere HIGHLIGHTS: 350 anni di ricostruzione degli incendi da anelli legnosi nella foresta vergine di Bialowieza in Polonia: implicazioni per la storia degli incendi nelle foreste di pianura dell’Europa centrale