HIGHLIGHTS: Lo stress climatico aumenta la pericolosità degli incendi negli Stati Uniti occidentali

Titolo originale: Climatic stress increases forest fire severity across the western United States
Autori: Phillip J. van Mantgem, Jonathan C. B. Nesmith, MaryBeth Keife, et al.
Rivista: Ecology Letters (2013), Early View
doi: 10.1111/ele.12151

cover
Recentemente in molte aree degli USA si sta cercando di contrastare l’aumento degli incendi con l’attuazione del fuoco prescritto, per ridurre la presenza di biomassa a livello di sottobosco. In questo articolo gli autori hanno esaminato l’influenza del clima sui fenomeni di mortalità post-incendio in foreste di conifere degli Stati Uniti occidentali. Sono stati considerati 7117 alberi -da 251 aree trattate con fuoco prescritto- monitorati dal 1984 al 2005, confrontando i periodi pre e post incendio. I risultati dimostrano la presenza di una forte relazione tra lo stress climatico pre-incendio di lungo termine e la mortalità post-incendio, indipendentemente dall’intensità di calore rilasciato durante gli incendi.  Lo studio supporta la recente evidenza fisiologica che sia la siccità sia il riscaldamento da fuoco possono compromettere la conducibilità xilematica. In particolare, il sistema xilematico è più suscettibile ai danni da fuoco quando i meccanismi di riparazione dello xilema sono già stati compromessi da periodi di stress prolungato.

Keywords:  Clima, Effetti del fuoco, Fuoco prescritto, Mortalità
Settore di Ricerca : Ecofisiologia forestale, Cambiamento climatico, Siccità, Incendi