HIGHLIGHTS: Nuovo modello di stima della biomassa arborea nelle zone boreali e di alta quota

Titolo originale: A sink-limited growth model improves biomass estimation along boreal and alpine tree lines

Autori:  Sebastian Leuzinger, Corina Manusch, Harald Bugmann and Annett Wolf

Rivista: Global Ecology and Biogeography, Early view, 6 Feb  2013

doi: 10.1111/geb.12047

Una degli effetti attesi del cambiamento climatico è l’aumento dell’accumulo di biomassa negli ecosistemi delle alte latitudini e di alta quota. In questo articolo viene testata l’ipotesi che i modelli, tipo source-limited, finora usati per queste stime possano portare a una sovrastima del carbon stock per unità di superficie, sostituendo l’approccio source-limited con un approccio sink-limited all’interno del modello  Lund–Potsdam–Jena (LPJ). Le conclusioni principali dell’articolo sono che la verione standard del modello produce, rispetto alla versione con l’approccio sink-limited, una sovrastima del 50% (+ 25 Pg) della biomassa stoccata nella vegetazione nelle zone boreali (60–80° N) di Asia ed Europa, e un innalzamento decisamente più elevato (+ 400 m) del limite superiore del bosco sulle Alpi.

Keywords:  Foreste boreali, Foreste alpine, Carbonio, Stima, Cambiamento climatico

Settore di Ricerca : Ecofisiologia forestale, Cambiamento climatico

Vai all’Articolo