HIGHLIGHTS: Fertilità stazionale, produttività forestale e allocazione del carbonio

Titolo originale: Fertile forests produce biomass more efficiently

Autori: S. Vicca, S. Luyssaert, J. Peñuelas, et al.

Ecology Letters, Volume 15, Issue 6, pages 520–526, June 2012

doi: 10.1111/j.1461-0248.2012.01775.x

Si tratta di uno studio condotto su 49 foreste, a scala globale, i cui risultati hanno messo in evidenza un’importante risposta dei processi di allocazione del carbonio alla disponibilità di nutrienti. In particolare, è stato osservato che le foreste che crescono in condizioni di alta fertilità usano il 58 ± 3% (media±errore standard)  dei fososintetati per la produzione di biomassa, mentre le foreste che crescono in condizioni di bassa fertilità convertono in biomassa solo il 42 ± 2% dei fotosintetati. Aspetto rilevante: si tratta di una differenza che mette in ombra la variabilità, osservata fino ad ora, dovuta a differenze fra zone climatiche, tipologie forestali e classi di età. Queste differenze nell’allocazione potrebbero riflettere non solo differenze nei tassi respiratori ma un’allocazione preferenziale verso altre componenti della produzione primaria netta, ad esempio i simbionti radicali.

Keywords:  Foreste, Fertilità, Allocazione, Carbonio, Produzione primaria netta.

Settore di Ricerca : Ecologia forestale

Vai all’Articolo